“E io sono verme e non uomo”/Statement

STATEMENT

Iar eu sunt vierme si nu om, ocara oamenilor si defaimarea popoarelor

inconjuratu-m-au vitei multi, tauri grasi m-au impresurat

deschis-au asupra mea gura lor, ca un leu ce rapeste si racneste

ca apa m-am varsat si s-au risipit toate oasele mele

facutu-s-a inima mea ca ceara ce se topeste in mijlocul pantecelui meu

uscatu-s-a ca un vas de lut taria mea, si limba mea s-a lipit de cerul gurii mele, si in tarana mortii m-ai pogorat

ca m-au inconjurat caini multi, adunarea celor vicleni m-a impresurat

numarat-au toate oasele mele, iar ei priveau si se uitau la mine

la apa odihnei m-a hranit

isi vor aduce aminte si se vor intoarce toate marginile pamantului.

RO.

E io sono verme e non uomo, l’infamia degli uomini e la calunnia dei popoli

mi hanno circondato molti vitelli, tori grassi mi hanno assediato

hanno aperto la bocca su di me, come un leone che sequestra e ruggisce

come l’acqua mi sono versato e si sono disperse tutte le mie ossa

il mio cuore si e fatto come la cera che si scioglie nel mezzo del mio grembo

la mia forza si é seccata come un vaso di terracotta e la mia lingua si é attaccata al tetto della mia bocca, e nella polvere della morte sono disceso

mi hanno circondato molti cani, l’assemblea dei astuti mi ha assediato

hanno contato tutte le mie ossa, e loro guardavano e mi guardavano

all’acqua del riposo mi ha nutrito

si ricorderanno e torneranno tutti i confini della terra.

IT.

And  I am worm and not a man, the people reproach and slandering crowds

I was surrounded by many calves, fat bulls have besieged me

they opened their mouth upon me, as a roaring and kidnaping lion

like the water I was spilled and have wasted all my bones

my heart like the wax that melts in the middle of my womb was made 

and dried like a clay pot my strength, my tongue stuck to my palate and in the dust of death I have come down

many dogs surrounded me, the gathering of the crafty beleaguered me

they counted all my bones, and they watched and looked at me

at the water of the rest feeded me

will remember and go back all the ends of the earth.

ENG.

“But I am a worm and not a man”/ STATEMENT 
2014 The text is part of the of Psalm 21 of David, a linguistically out of date translation from Aramaic which is presented as a personal statement. The writing has the ability to entice empathy, even though it makes reference of a specific and very difficult  time of the religious history, the Crucifixion of Jesus Christ.
“E io sono verme e non uomo”/ STATEMENT
2014 Il testo fa parte della versione non adattata al linguaggio contemporaneo del Salmo 21 di Davide, traduzione dall’aramaico, e viene presentato come una personale dichiarazione, uno “statement”. Ha la proprietà di far immedesimare, nonostante parli di un momento preciso e difficilissimo da interiorizzare della storia religiosa, la Crocifissione di Gesù Cristo.